Stato dell’ordine
Servizio clienti
044 802 90 29

Il mio account

Si prega di selezionare
Quando ci si disconnette, tutti i progetti non salvati e il carrello vengono cancellati per motivi di sicurezza.
Una donna nuota direttamente sopra uno squalo balena, rendendo evidenti i rapporti di grandezza.

Consigli fotografici

Fotografia subacquea: consigli e trucchi per lo snorkeling e le immersioni

Immergiti in nuovi mondi: ti mostreremo i nostri consigli e trucchi per rendere le tue foto subacquee un successo.

Di Annika Koch

Per anni, io e mio marito Mathias abbiamo viaggiato insieme per il mondo. Poiché vogliamo immortalare tutto, la fotografia si è trasformata da hobby a professione principale. La nostra passione per la fotografia è nata sott’acqua. Abbiamo imparato da soli la fotografia subacquea e in questo articolo ti mostreremo i trucchi e i consigli più importanti che abbiamo imparato in questi anni.

«Il mondo sottomarino ci ha entusiasmato così tanto che abbiamo voluto immortalare tutto quello che c’era nelle foto da mostrare alle persone in superficie.»

Annika e Mathias Koch

1. Le foto subacquee sono un successo con questa attrezzatura

Esistono diversi modi per scattare bellissime foto sott’acqua. Per la maggior parte delle macchine fotografiche, ad esempio, esistono delle custodie subacquee che offrono il maggior numero di opzioni di impostazione sott’acqua. Dato che io e Mathias possediamo già una fotocamera professionale e vogliamo evitare di scendere a compromessi sulla qualità, abbiamo acquistato una custodia per la fotocamera.
Ma anche la qualità delle cosiddette action camera è in costante aumento. Il loro prezzo è molto più basso rispetto a quello delle altre fotocamere, per cui anche questa è una buona alternativa. Soprattutto per le registrazioni video, queste action camera possono avere un vantaggio, essendo progettate specificamente per questa funzione.
Tuttavia, per chi vuole solo occasionalmente scattare foto sott’acqua mentre fa snorkeling in vacanza, una custodia per il cellulare può essere la cosa giusta. In ogni caso, è importante prestare attenzione alla profondità a cui è adatta la custodia o la rispettiva fotocamera o cellulare.

2. Fotografare gli animali all’altezza degli occhi o dal basso

Una tartaruga sott’acqua viene fotografata da vicino dal basso.
Questa tartaruga marina ha un aspetto davvero impressionante, soprattutto grazie alla visuale leggermente più bassa.
Ordina direttamente il tuo fotoquadro.

Fotografando le creature sottomarine dall’alto si ottengono di solito immagini piuttosto noiose, in quanto non sono visibili né gli occhi né altre parti del viso. Pertanto, la vita marina dovrebbe sempre essere fotografata all’altezza degli occhi o dal basso. Se ci sono poche onde, si possono catturare anche i riflessi sulla superficie dell’acqua, rendendo l’immagine ancora più interessante.

Cinque rapidi consigli per migliorare le foto subacquee:

  1. tieni sempre pulito l’obiettivo o l’alloggiamento della fotocamera per evitare foto sfocate.
  2. Usa sempre entrambe le mani quando scatti le foto per mantenere la stabilità ed evitare il tremolio della fotocamera.
  3. Evita il contatto con il fondale marino per evitare che l’acqua o la sabbia si smuovano.
  4. I filtri rossi preservano i colori in modo ottimale sott’acqua.
  5. Pulisci sempre accuratamente l’attrezzatura con acqua dolce dopo averla usata in mare per prolungarne la durata.

3. Per avere più luce: scatta con un diaframma aperto

Se stai fotografando con una macchina fotografica adeguatamente equipaggiata, dovresti impostare il diaframma il più aperto possibile. Questo perché una parte della luce si perde già sotto la superficie dell’acqua, ma questo può essere corretto con le impostazioni appropriate della fotocamera. Poiché le creature sottomarine di solito non si muovono lentamente, ma piuttosto velocemente, il tempo di esposizione dovrebbe essere il più breve possibile e il diaframma il più aperto possibile. Anche un valore ISO troppo alto dovrebbe essere evitato per evitare il rumore dell’immagine.

4. Mantenere una distanza ridotta tra l’oggetto e la fotocamera

Una lumaca colorata nel suo habitat subacqueo tra i coralli.
Vedere gli animali nel loro habitat sott’acqua è qualcosa di molto speciale.

Lascia meno acqua possibile tra l’oggetto fotografato e la fotocamera, avvicinati il più possibile ai soggetti. Ovviamente, sempre senza toccare nulla, disturbare o spaventare gli animali. Il motivo di questa raccomandazione è la vicinanza: più acqua si frappone tra il soggetto e la fotocamera, più i colori vengono distorti e le particelle galleggianti danneggiano il soggetto della foto.

5. Integra le persone nell’immagine per mostrare le proporzioni.

Una donna nuota direttamente sopra uno squalo balena, rendendo evidenti i rapporti di grandezza.
Lo squalo balena è il pesce più grande del mondo e il suo avvistamento è un’esperienza indimenticabile.

Per poter valutare meglio i rapporti di grandezza, le persone devono essere integrate nell’immagine. Altrimenti, l’occhio dello spettatore sott’acqua non ha punti di paragone per determinare le dimensioni reali del soggetto principale. Tuttavia, poiché l’esperienza dimostra che possiamo stimare bene le dimensioni di una persona, i rapporti sono meglio rappresentati e comprensibili.

6. Primi piani di grandi creature subacquee

Un incontro subacqueo molto speciale è quello con una megattera.

Anche se non usi un obiettivo grandangolare e un animale di grandi dimensioni nuota inaspettatamente verso di te durante lo snorkeling o le immersioni, ci sono molte opportunità per scattare foto fantastiche. Il nostro consiglio: non devi necessariamente vedere l’animale intero. Anche gli scatti dei dettagli, soprattutto di un animale di grandi dimensioni come l’occhio di una balena, sono molto interessanti. In questo modo si crea una prospettiva completamente nuova su queste misteriose creature.

7. Utilizzare una fonte di luce esterna o un flash

La subacquea Annika Koch è circondata da molti pesci piccoli e colorati.
Utilizzando il flash, i colori originali di un subacqueo vengono conservati nella foto, anche a 15 metri di profondità.

Come già descritto, l’acqua assorbe la luce. Quindi, più ci si immerge, meno luce arriva e i colori diventano invisibili. Il colore rosso, ad esempio, non è più visibile a dieci metri di distanza. Per poterlo ancora vedere sulla foto, è utile una fonte di luce esterna come un flash o una lampada subacquea. Senza aiuti, i pesci rossi nella foto sarebbero blu e il colore della pelle delle persone non contrasterebbe con l’acqua.

8. Fotografa di giorno per avere molta luce

A differenza della fotografia sulla terraferma, dove io e mio marito Mathias scattiamo solo durante l’ora d’oro o l’ora blu, cerchiamo sempre di fotografare sott’acqua quando il sole è al massimo. In questo momento la luce penetra maggiormente nell’acqua, il che è necessario per la fotografia subacquea. Se invece i raggi del sole colpiscono la superficie dell’acqua in modo obliquo, vengono fortemente riflessi e la luce non raggiunge quasi mai le profondità.

9. La magia della modifica delle immagini

In una foto prima/dopo, una balena nuota a testa alta verso la fotocamera. I colori e i contrasti della foto successiva sono molto più chiari.
Con la post-elaborazione dell’immagine è possibile ripristinare i colori e, ad esempio, neutralizzare le forti sfumature di blu. La foto di sinistra mostra il motivo dopo l’elaborazione, quella di destra prima.

Infine, ma non meno importante, l’elaborazione dell’immagine è fondamentale per ottenere scatti subacquei mozzafiato. Ad esempio, nella frenetica situazione sott’acqua, spesso non è possibile selezionare il dettaglio ottimale dell’immagine, ma questo è tanto meglio a posteriori. Inoltre, il blu è il colore dominante nelle foto subacquee, motivo per cui gli altri valori cromatici devono essere corretti in seguito. Un’ulteriore correzione del bilanciamento del bianco e una correzione della temperatura del colore verso colori più caldi possono compensare questo forte blu. Nel nostro esempio con il motivo della balena, abbiamo fatto in modo che l’animale apparisse più contrastato e che le aree bianche risultanti non apparissero troppo bluastre.

Rispetto e piacere

• Rispetta la natura e l’ambiente. Quando fai immersioni c’è una regola fondamentale: non toccare nulla e soprattutto non stare mai in piedi sui coralli.

• Non prestare attenzione esclusivamente alla tua fotocamera, ma cerca di percepire e godere della bellezza della natura anche con i tuoi occhi.

Speriamo che i nostri suggerimenti e trucchi ti aiutino a catturare in modo ottimale il bellissimo mondo sottomarino durante la tua prossima vacanza al mare. In questo modo, creerai ricordi meravigliosi e potrai anche ispirare i tuoi cari a casa con le foto.

Ti auguriamo buon divertimento e tanti grandi incontri sott’acqua

Annika Koch

Ispirazioni per il tuo prossimo regalo

Cosa puoi fare con le tue foto più belle